Long Time.

Ogni tanto ho voglia di scrivere, ma sono sempre in macchina, da solo, di notte. E quando torno a casa è tutto sfumato. Forse dovrei ricominciare, anche solo per scrivere, per allenarmi, per ricominciare e per fissare alcuni pensieri. Poi finisce che vengo qui solo quando sto male per qualcuno o qualcosa… ma non per colpa, stavolta.

Condivisioni.

La verità è che mi sono stancato di spiegarmi, nel senso di “spiegare me stesso”. Ormai le persone che sanno quasi tutto di me sono… 3. Diciamo che mettendo insieme le loro informazioni potrebbero più o meno sapere il 95% di quello che c’è da sapere, di quello che anche io so. È stancante ormai, non mi va più… forse per questo scrivo poco.

Volevo solo condividere una riflessione notturna, una delle tante che poi non metto mai qui… Non esiste salvezza. Non possiamo salvare gli altri, e non possiamo salvare nemmeno noi stessi. Siamo tutti condannati. L’unico modo che ho trovato per vivere meglio, è quello di accettare la dannazione. Una dannazione che spesso prende il sopravvento, che ti fa fare gli incubi, che mi ha reso meno sensibile e più scettico… eppure, piano piano, ci sto venendo a patti.

Sapere che sei felice mi farebbe vivere più serenamente, ma chiedertelo sarebbe la cosa più egoista che potrei fare.